martedì , 27 Febbraio 2024

La corretta fase di Fioritura della Cannabis

La cannabis, una pianta appartenente alla famiglia delle Cannabaceae, è nota per le sue proprietà medicinali e ricreative. La fase di fioritura è un momento cruciale nella coltivazione della cannabis, durante il quale la pianta sviluppa i suoi pregiati fiori ricchi di cannabinoidi. Questo articolo fornirà una guida dettagliata sulla coltivazione della cannabis sia in ambienti indoor che outdoor durante la fase di fioritura.

Fase di Fioritura della Cannabis

La fase di fioritura è il periodo in cui la pianta di cannabis inizia a sviluppare i suoi fiori. Inizia quando la pianta riceve meno di 12 ore di luce al giorno, in esterno tipicamente verso la fine dell’estate. Durante questa fase, le piante di cannabis diventano particolarmente sensibili alle variazioni di luce, temperatura e umidità, pertanto richiedono cure e attenzioni specifiche per ottenere una buona resa.

Coltivazione Indoor durante la Fioritura

La coltivazione indoor offre un maggiore controllo sulle condizioni ambientali, consentendo ai coltivatori di fornire un ambiente stabile e ottimale per la cannabis durante la fase di fioritura. Di seguito sono riportati alcuni punti chiave per la coltivazione indoor durante questa fase:

  1. Illuminazione: Utilizzare luci artificiali di alta qualità con uno spettro adatto alla fase di fioritura (tipicamente luce rossa e blu). La pianta se è una stagionale fotoperiodica ha bisogno di 12 ore di luce al giorno, seguite da 12 ore di oscurità. Se la pianta è autofiorente allora ha bisogno di 18 ore di luce anche in fase di fioritura.
  2. Controllo della temperatura: Mantenere una temperatura costante durante il giorno intorno ai 24-28°C e durante la notte intorno ai 18-22°C. Fluttuazioni leggere di temperatura possono influenzare positivamente la produzione di fiori.
  3. Gestione dell’umidità: Mantenere l’umidità relativa tra il 45% e il 50% per evitare la formazione di funghi e muffe sui fiori.
  4. Nutrienti e fertilizzanti: Fornire i nutrienti necessari, concentrandosi sulle formule per la fioritura che contengono maggiori quantità di potassio e fosforo rispetto all’azoto.
  5. Potatura e LST (Low-Stress Training): Ridurre la crescita delle piante tagliando le parti inferiori delle piante meno sviluppate per concentrare l’energia sulle cime principali. Verso fine fioritura si possono togliere anche le foglie più grandi che partono dal gambo e non hanno fiori.

Coltivazione Outdoor durante la Fioritura

La coltivazione outdoor offre la bellezza di sfruttare la luce naturale del sole, ma comporta anche sfide riguardanti il controllo delle condizioni ambientali. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per la coltivazione outdoor durante la fase di fioritura:

  1. Tempismo della semina: Assicurarsi di piantare i semi in un momento dell’anno in cui la pianta riceverà meno di 12 ore di luce al giorno, avviando così la fase di fioritura.
  2. Posizione: Scegliere attentamente un luogo con un’ottima esposizione alla luce solare diretta e con un buon drenaggio per evitare problemi di ristagno d’acqua.
  3. Protezione dalle intemperie: Durante la fase di fioritura, è essenziale monitorare il meteo e proteggere le piante da piogge intense, venti forti o tempeste di grandine che potrebbero danneggiare i delicati fiori.
  4. Potatura selettiva: Rimuovere le foglie in eccesso per consentire un migliore flusso d’aria tra le piante e per garantire una maggiore esposizione alla luce per i fiori.
  5. Difesa dai parassiti: Controllare regolarmente le piante per rilevare la presenza di insetti e prendere misure tempestive per evitare danni significativi alla produzione.

Conclusioni

La coltivazione della cannabis durante la fase di fioritura richiede attenzione, cura e una buona comprensione delle esigenze specifiche delle piante in questa fase cruciale del loro ciclo di vita. La coltivazione indoor offre maggiore controllo ambientale, mentre la coltivazione outdoor sfrutta la luce naturale del sole. Indipendentemente dall’approccio scelto, la chiave per una buona resa è fornire alle piante l’illuminazione, la temperatura, l’umidità e i nutrienti adeguati, mentre si prendono misure preventive contro parassiti e muffe. Rispettare questi principi guida porterà a una coltivazione di successo e alla produzione di fiori di cannabis di alta qualità.

Cerca anche

L’importanza della concia per la Cannabis

La conciatura della cannabis, conosciuta anche come “cure” o “stagionatura”, è un processo essenziale che …