mercoledì , 12 Giugno 2024

Come riconoscere il momento giusto per la raccolta della Cannabis

Sapere come eseguire correttamente il raccolto della cannabis è essenziale per massimizzare i risultati della vostra coltivazione. Potrebbe sembrare che quando si arriva al momento del raccolto tutto sia già stato fatto, ma in realtà c’è ancora molto da fare e molte cose possono ancora andare storte.

Il primo aspetto importante da comprendere è quando effettuare il raccolto. Se lo eseguiamo troppo presto, il THC non si sarà sviluppato completamente. Se lo raccogliamo troppo tardi, inizierà a degradarsi in CBN. Per ottenere il massimo livello di THC e sperimentare gli effetti più potenti, è fondamentale eseguire il raccolto al momento giusto!

Di seguito, descriveremo in dettaglio i diversi modi per capire se le infiorescenze sono pronte per essere raccolte.

Una delle prime cose da imparare bene è quando le piante sono pronte per il raccolto, e questo può essere indicato dai semi di cannabis stessi. Quando si acquistano semi, dovrebbero essere fornite indicazioni sul momento ideale per il raccolto, sia in termini di giorni o settimane indoor, sia con un mese o un periodo specifico per il raccolto outdoor. Tuttavia, queste informazioni vanno prese come linee guida, poiché il tempo di maturazione può variare tra le piante. Sono utili per orientarsi, ma è importante osservare attentamente le piante per valutare quando sono davvero pronte.

Ingiallimento delle foglie

Un segno che il raccolto si avvicina (o è passato) è quando le foglie a ventaglio iniziano a ingiallire e la pianta smette di produrre clorofilla, preparandosi per il termine del suo ciclo di vita naturale.

Colore dei pistilli

I pistilli offrono un modo più affidabile per determinare la maturità della pianta. Questi piccoli peli che raccolgono il polline iniziano la loro vita con una colorazione bianca/traslucida. Man mano che maturano, diventano opachi e assumono una colorazione rosso-bruna. Generalmente, quando circa il 90% dei pistilli è diventato di questo colore, la pianta è pronta per il raccolto.

Osservazione dei tricomi

Tuttavia, il modo migliore per determinare il momento del raccolto è osservare i tricomi, dove viene prodotto il THC. Un microscopio tascabile può essere utile per osservare i tricomi in modo chiaro. Il momento ideale per il raccolto è quando i tricomi sono al 70% bianchi, al 15% ambrati e al 15% trasparenti. Questo metodo è molto affidabile, poiché i tricomi forniscono un’indicazione precisa dello stato di maturazione della pianta.

Il momento del raccolto

Prepararsi per il raccolto richiede di trasformare lo spazio di coltivazione in uno spazio dedicato al raccolto e al post-raccolto. La temperatura dovrebbe essere attorno ai 20°C e l’umidità intorno al 50%.

Per effettuare il raccolto, avrete bisogno di alcuni strumenti essenziali, come una lente d’ingrandimento o un microscopio tascabile per osservare i tricomi, cesoie da potatura robuste e affilate per tagliare i rami, guanti da giardinaggio per maneggiare i rami resinosi, un vassoio o una scatola per raccogliere i rami mentre li tagliate, una superficie di lavoro pulita e uno spazio adatto per far seccare l’erba.

Durante il raccolto, tagliate i rami carichi di infiorescenze vicino ai nodi e potate le foglie a ventaglio e le foglioline resinose. Successivamente, appendete i rami a testa in giù in uno spazio con la giusta temperatura e umidità per l’essiccazione. Dopo il raccolto, potete fare il trimming o manicure per pulire le cime e rimuovere le foglie in eccesso, quindi procedere all’essiccazione e alla conciatura per ottenere una ganja di alta qualità.

Raccogliere varietà diverse può richiedere un’attenzione particolare, poiché ogni varietà ha un ritmo di maturazione diverso. Se alcuni fiori sono già maturi mentre altri no, potete utilizzare il raccolto progressivo per raccogliere solo quelli pronti e lasciare gli altri a maturare ulteriormente.

Infine, la conciatura è un passo importante per migliorare il sapore e la potenza delle cime, ma richiede pazienza e attenzione per ottenere i migliori risultati.

È importante ricordarsi di conciare la cannabis per un prodotto finale più liscio e più gustoso.

Cerca anche

L’importanza della concia per la Cannabis

La conciatura della cannabis, conosciuta anche come “cure” o “stagionatura”, è un processo essenziale che …