giovedì , 8 Dicembre 2022
Home / Articoli / I 10 utilizzi della canapa.. che non ti aspetti!

I 10 utilizzi della canapa.. che non ti aspetti!

La cannabis è una importantissima risorsa naturale che risulta ancora molto sottovalutata anche per via del proibizionismo che ne limitò la coltivazione (il nostro stesso paese era una volta insospettabilmente ricco di piantagioni di canapa). Anche se quando si sente la parola “canapa” il pensiero di molti corre subito ai suoi effetti psicoattivi, è bene tenere presente che questa pianta è così versatile da essere utilizzata in tantissimi settori!

Innanzitutto, può sostituire il petrolio sia come carburante, sia come substrato per i materiali plastici, rappresenta una valida alternativa al cotone per le fibre tessili ed è inoltre una interessante fonte alimentare oltre che una materia prima per produrre carta e materiali edili. Ma vediamo più nel dettaglio tutte le capacità delle canapa… che non ti aspetti!

Canapa e utilizzo alimentare dei semi

1. Negli ultimi anni sempre più persone si stanno avvicinando ad una alimentazione molto più attenta e consapevole e la canapa si è rivelato uno degli alimenti più sorprendenti, anche sotto questo aspetto: tale pianta è infatti ricca di acidi grassi polinsaturi, che sono fondamentali per il corretto funzionamento nervoso e per la nostra muscolatura. Contiene inoltre omega 3 e omega 6 nel giusto rapporto di assunzione e i suoi semi hanno un sapore e una consistenza che ben si adattano alla preparazione di frullati, farine, pasti dolci e salati. Esistono in commercio sia in versione intera che decorticata: nel primo caso i semi sono racchiusi in un piccolo guscio che risulta croccante al palato, nella seconda variante sono invece più morbidi. I semi di canapa sono ottimi per prevenire il colesterolo alto, l’asma, l’artrosi, la sinusite e le malattie legate al sistema cardio circolatorio.

2. L’olio di canapa spremuto a freddo (lavorazione che mantiene praticamente inalterate le originali proprietà) è un integratore ideale da utilizzare a crudo: ha le stesse proprietà dei semi ed è ricco di vitamina E, A e le vitamine del gruppo B.

Canapa e bonifica

3. Forse non tutti sanno che la canapa si può utilizzare per la bonifica di terreni che risultano contaminati da metalli pesanti: grazie alle sue radici, la pianta riesce a rimuovere dal terreno arsenico, rame, solventi e pesticidi. L’Italia sta attuando una fase di sperimentazione per impiegare la canapa proprio in questo settore.

Tessuti e legname

4. Come accennato, la canapa può essere un ottimo sostitutivo del cotone: la sua coltivazione richiede meno fertilizzanti, meno pesticidi (essendo più robusta) e riduce enormemente l’impatto ambientale delle piantagioni di cotone, che richiedono tra l’altro ingenti risorse idriche. La canapa lavorata genera una fibra resistente ideale per l’industria tessile e l’abbigliamento.

5. La canapa può anche sostituire il legno, poichè dai suoi fusti si ricavano robuste tavole che vengono pressate e assemblate attraverso appositi collanti: rispetto al legno questi manufatti risultano più leggeri e flessibili.

Bioedilizia e materie plastiche

6. Nel mondo dell’edilizia, la canapa si sta diffondendo per essere utilizzata al posto di cemento e mattoni: è italiano tra l’altro il brevetto del biomattone in grado di assorbire l’anidride carbonica, garantendo inoltre un ottimo livello di isolamento acustico e termico.

7. La canapa è inoltre una risorsa che può sostituire il petrolio anche per la produzione di materie plastiche, lavorando la cellulosa che la costituisce: genera potenziali imballaggi degradabili e isolanti.

Combustibili e carta

8. Un altro aspetto fondamentale è che la canapa può sostituirsi al petrolio anche come carburante: essa non aumenterebbe i livelli di CO2 rilasciati nell’atmosfera, poichè essa sarebbe bilanciata da quella assorbita durante la sua coltivazione.

9. Com’è noto,  dalla parte legnosa e dalla stoppa di questa pianta si può estrarre una fibra ideale per produrre carta e cartone, utilizzando eventualmente gli scarti di una coltivazione destinata alla produzione di semi e fibre tessili.

Pacciamatura

10. La pacciamatura è una operazione tipica del mondo agricolo e del giardinaggio, che consiste nel ricoprire il suolo di materiali (come frammenti della parte legnosa della pianta) capaci di mantenere umido il terreno riducendo le necessità idriche delle piante, impedendo la crescita di erbacce non desiderate e proteggere la terra da gelo, precipitazioni, erosione.

Cerca anche

Come coltivare Cannabis utilizzando il ciclo Lunare

Mentre le moderne tecniche di coltivazione della cannabis stanno diventando sempre più avanzate, molti coltivatori …