giovedì , 8 Dicembre 2022
Home / Articoli / Il futuro? Case in canapa ecologiche e confortevoli

Il futuro? Case in canapa ecologiche e confortevoli

In campo edile l’uso quasi esclusivo di materiali non riciclabili e non provenienti da fonti rinnovabili ha un impatto sull’ambiente che non va sottovalutato.
Ultimamente si è investito molto nella ricerca di tecnologie ecosostenibili. Utilizzare la canapa come materiale da costruzione potrebbe essere la soluzione per edificare -prima quartieri e poi città- in completa armonia con l’uomo e con l’ambiente.

La canapa nella costruzione di edifici ecologici e confortevoli

La canapa oltre ad essere un materiale isolante è molto utile nell’edilizia per molti aspetti. Le sue caratteristiche tecniche sono di gran lunga superiori rispetto ai materiali tradizionali e allo stesso tempo favorisce la salvaguardia dell’ambiente.

La casa di canapa da 1,5 milioni di sterline

Ad oggi possedere una casa in canapa non è ancora accessibile a tutti… specialmente se la si desidera con cinema e area fitness! E’ successo in Inghilterra, più precisamente nello Oxfordshire, dove una villa costruita in pannelli di canapa (chiamati Hempcell) è stata venduta all’asta per circa 2 milioni di euro. La villa è di oltre 300 mq, si estende per 3 piani e all’interno ha persino un cinema e una palestra! La struttura portante è in malta e calce ed il tetto in paglia.

Un bicomposto di canapa e calce per edifici ecosostenibili

Fortunatamente però il futuro ci prospetta nuovi materiali: al Politecnico di Bari la ricerca ha portato alla realizzazione di un bicomposto a base di canapa e calce che se impiegato in campo edile, porterebbe molti vantaggi sia all’ambiente che ai futuri abitanti degli edifici così costruiti.

Le case costruite con il bicomposto di calce e canapa non hanno nulla da invidiare alle più recenti costruzioni non eco-friendly. Dai test (e da chi ha avuto occasione di provare gli edificii sperimentali) risulta che siano più vivibili rispetto a quelle costruite con materiali tradizionali per i seguenti motivi:

  1. Le temperature restano uniformi in tutti gli ambienti.
  2. Il calore viene rilasciato lentamente con un effetto simile a quello percepito nelle case coi muri di pietra: caldo nelle stagioni invernali e fresco in quelle estive.
  3. Il livello di umidità è gradevole e mai eccessivo.
  4. Protegge dalle infestazioni di muffe e batteri.
  5. E’ altamente fono assorbente soprattutto quando la superficie delle pareti non viene trattata con intonaco.
  6. La canapa e la calce non non sono appetibili ai roditori infestanti,

Il composto è totalmente riciclabile e biodegradabile. Una volta frantumato basta rimpastarlo con acqua e calce per essere riutilizzato in nuove costruzioni. Se smaltito, si decompone naturalmente in quanto privo di sostanze sintetiche o tossiche.

Cerca anche

Come coltivare Cannabis utilizzando il ciclo Lunare

Mentre le moderne tecniche di coltivazione della cannabis stanno diventando sempre più avanzate, molti coltivatori …